• 8 trucchi per risparmiare sui costi del notaio

    risparmio1) Stabilite un rapporto col Notaio. Di persona, via e-mail, mandando una persona di vostra fiducia (commercialista, agente immobiliare, avvocato ecc…), come volete. Se invece utilizzate i form precompilati (certamente leciti, e il notaio risponderà: ne ho messo uno anch’io nella pagina per illustrare i costi di un atto notarile) prendete però in considerazione la possibilità che sorgano degli equivoci. Fare un preventivo non è facile: può capire male il Notaio o potete esprimervi male voi, con la brutta sorpresa di dover sborsare una somma diversa al momento dell’atto.

     2) Raccontate al Notaio, sia pur per sommi capi, le vostre esigenze: non date per scontato che già sapete qual è lo strumento migliore per voi. Anche nelle ipotesi più banali il Notaio potrà indicarvi soluzioni alternative o suggerimenti pratici che realizzino più efficacemente i vostri obiettivi e che comportino un minor esborso di spese.

     3) Chiedete al Notaio un preventivo totale, omnicomprensivo di tasse, diritti, onorari ecc.. Il costo del Notaio è composto non solo dalle tasse principali, che tutti conosciamo (registro, ipotecarie e catastale) ma anche da altre imposte e tasse minori che possono portare a diversificazione di prezzo, sicchè le comparazioni dei costi rischiano di essere falsate.

     4) Chiedete più preventivi, ma non molti. La richiesta dei preventivi deve servire solo ad escludere i professionisti che hanno capito fischi per fiaschi, e chiedono una somma palesemente stravagante. Perdere tempo a girare dieci studi notarili vi fa perdere di vista l’obiettivo.

    5) Ottenete 2-3 preventivi ma non scegliete il Notaio solo per un preventivo più basso di 50 euro. Le modeste differenze di prezzo sono irrilevanti di fronte all’importanza dello strumento  notarile per la vostra vita.

     6) Non contrattate disperatamente col Notaio per avere ulteriori sconti: una volta ottenuta una rosa di 2-3 Notai (con prezzi pressappoco uguali) fatevi guidare solamente da una valutazione della “impresa” notarile e affidatevi con fiducia, altrimenti correte il rischio di scontare i 100 euro risparmiati con una lunga causa in Tribunale.

     7) Fatevi un’idea della serietà e correttezza del singolo Notaio. E da lì che dipende il vostro futuro: dovete sapere, cioè, che cosa comperate pagando il Notaio, altrimenti vi mettete nella stessa condizione di chi entra in un concessionario e chiede quanto costa “un’automobile”, mentre è importante che voi sappiate se vi verrà consegnata una Panda o una Ferrari.

     8) Fatevi un’idea dell’organizzazione dell’ufficio notarile, prima di determinare a quale Notaio affidare i vostri interessi, Altrimenti vi mettete nella stessa condizione di chi dà in appalto la costruzione a un bravo, onesto ed esperto muratore, senza però verificare se possieda la gru per portare i materiali all’ultimo piano: un bravo, onesto e preparato muratore, con le sue sole mani, potrà tutt’al più ripararvi una mattonella nel bagno.

    [avatar user=”notaio” size=”original” align=”left”]

    Notaio Massimo d’Ambrosio – Pescara

    [Voti: 0    Media Voto: 0/5]
    8 trucchi per risparmiare sui costi del notaio ultima modifica: 2013-11-08T11:41:12+00:00 da notaio



    Vuoi interpellare il notaio Massimo d'Ambrosio per un quesito personale?

    Accedi alla sezione quesiti



    Categoria: Quanto costa un notaio

    Articolo precedente:

    Articolo Successivo:


    © Tutti i diritti sono riservati. È vietato qualsiasi utilizzo, totale o parziale dei contenuti inseriti nel presente blog, senza autorizzazione scritta del notaio Massimo d'Ambrosio.

    Lascia un commento