• A Roma il Consiglio direttivo AINC – 2015

     

    Come ogni anno il consiglio direttivo dell’Associazione Italiana Notai Cattolici si è riunito a Roma per fare il punto di quanto realizzato e degli obiettivi da intraprendere.
    Gli importanti progetti “il notaio per le carceri”  e il “notaio per la parrocchia” sono stati esaminati dai componenti del Consiglio Direttivo, unitamente ai delegati regionali AINC, per consentire un maggior capillare svolgimento dell’attività per l’anno successivo.
    Particolare attenzione è stata rivolta allo svolgimento del secondo convegno nazionale, l’assemblea principale dell’Associazione Italiana Notai Cattolici, che, come poi è successo, si è svolta presso il centro congressi Domus Pacis di Assisi situato nella piazza della Porziuncola.
    Il Presidente dell’Associazione Notai Cattolici ha rilasciato un interessante intervista  ed i lavori sono stati commentati dall’autore di queste note al video a cui vi rinviamo.
    In apertura del  presente scritto alcuni flash sui componenti del Consiglio Direttivo partecipanti alla riunione , e ripresi dal cineoperatore ufficiale dell’Associazione Italiana Notai Cattolici.
    Il successivo incontro è stato programmato, sempre in Roma, per l’ottobre 2015, alla presenza del nuovo assistente ecclesiastico nominato da Vescovo di Assisi, Mons. Sorrentino, nella persona di Mons. Orazio Pepe.

    notaio Massimo d’Ambrosio – Pescara

    Notaio Massimo d'Ambrosio - Pescara

    Una foto ripresa nelle strade di Assisi

     

     

     

    [Voti: 0    Media Voto: 0/5]
    A Roma il Consiglio direttivo AINC – 2015 ultima modifica: 2015-10-28T19:50:11+00:00 da notaio



    Vuoi interpellare il notaio Massimo d'Ambrosio per un quesito personale?

    Accedi alla sezione quesiti



    Categoria: Info Notai Cattolici

    Tag:, , , , , , ,

    Articolo precedente:

    Articolo Successivo:


    © Tutti i diritti sono riservati. È vietato qualsiasi utilizzo, totale o parziale dei contenuti inseriti nel presente blog, senza autorizzazione scritta del notaio Massimo d'Ambrosio.

    Lascia un commento