• Tutto sulla Associazione temporanea di imprese (ATI) con formulario

    associazione temporanea di imprese ATI

    L’associazione temporanea di imprese sorge dall’esigenza delle singole imprese di poter raggiungere accordi contrattuali in settori economici peculiari, come quello degli appalti pubblici, disciplinato dal d. lgs n. 50/2016 (cd. codice dei contratti pubblici). In particolare, il Consiglio di Stato in una pronuncia del luglio 1996 afferma che: “il raggruppamento di imprese non è un’impresa in senso tecnico e giuridico, ma è uno strumento messo in opera, di volta in volta, per consentire a più imprese, tra cui una capogruppo, di presentare un’offerta unitaria in gare d’appalto, alle quali non avrebbero altrimenti potuto partecipare per mancanza di requisiti tecnici e finanziari o per eccessivo rischio“.

    ATI nelle gare d’appalto

    Nella prassi, accade di frequente che sorga l’esigenza di costituire un’ATI per poter raggiungere i requisiti richiesti da gare d’appalto indette da pubbliche amministrazioni.  A tal fine, l’art. 3 del Codice dei Contratti Pubblici, fornisce una nozione di «raggruppamento temporaneo» individuandolo in un “insieme di imprenditori, o fornitori, o prestatori di servizi, costituito, anche mediante scrittura privata autenticata, allo scopo di partecipare alla procedura di affidamento di uno specifico contratto pubblico, mediante presentazione di una unica offerta”.

    L’ATI non ha soggettività giuridica unitaria ma è un raggruppamento nel quale singole le imprese che vi partecipano mantengono la loro identità. Pur riconoscendo tale peculiarità, l’associazione temporanea di imprese, ai sensi del d. lgs 50/2016, è riconosciuta come operatore economico al fine di poter partecipare alle procedure di affidamento dei contratti pubblici.

    Quando si costituisce una ATI, le singole imprese partecipanti, per mezzo dei loro legali rappresentanti, prestano il loro consenso alla creazione della stessa al preciso fino di partecipare a una detta gara, dando altresì mandato ad una di esse (la capogruppo) di rappresentarle in via esclusiva nei confronti della stazione appaltante.

    Mentre in passato era necessario aver previamente costituito un’ATI per poter formulare l’offerta, oggi è sufficiente l’impegno, assunto dalle imprese che sottoscrivono unitamente l’offerta, di costituire tale raggruppamento nel caso di aggiudicazione della gara. In tal modo, si evita di imporre alle imprese i costi preliminari per la costituzione dell’ATI, con il rischio che poi venga meno la sua stessa funzione, in caso di mancata aggiudicazione della gara.

    Attraverso questa struttura, le singole imprese oltre a nominare la capogruppo potranno stabilire le rispettive quote di partecipazione ai lavori o ai servizi che si sono impegnate a svolgere.

    ATI orizzontale o verticale

    Le ATI possono essere di tipo orizzontale e di tipo verticale. Nel primo caso, ogni impresa è responsabile, nei confronti dell’amministrazione, dell’esecuzione dell’intera opera e la fissazione dei criteri per la distribuzione del lavoro tra di esse ha solo effetti inter partes, non rilevando all’esterno, quindi nei confronti della stazione appaltante.

    Nel secondo caso, invece, una sola impresa, designata come capogruppo, è responsabile dell’intera opera nei confronti del soggetto appaltante, mentre le altre imprese saranno responsabili solo per la propria parte.

    Occorre precisare che le ATI di tipo orizzontale forniscono maggiori garanzie alla stazione appaltante, la quale potrà richiedere l’adempimento degli obblighi contrattuali indifferente a ciascuna delle imprese, solidariamente e illimitatamente responsabili, per l’esecuzione di quanto promesso.

    Detto ciò, l’art. 48 co. 15 del d. lgs. 50/2016 dispone che: “al mandatario spetta la rappresentanza esclusiva, anche processuale, dei mandanti nei confronti della stazione appaltante per tutte le operazioni e gli atti di qualsiasi natura dipendenti dall’appalto, anche dopo il collaudo, o atto equivalente, tuttavia, può far valere direttamente le responsabilità facenti capo ai mandanti“.

    La forma notarile

    Quanto alla forma richiesta per la costituzione delle ATI, l’art. 95, comma 5 del D.P.R. 554/1999 stabilisce che il mandato conferito all’impresa capogruppo dalle altre imprese riunite deve risultare da scrittura privata autenticata da un notaio. La relativa procura è conferita al legale rappresentante dell’impresa capogruppo. Quello contenuto nell’atto costitutivo dell’associazione temporanea di imprese è, quindi, un mandato collettivo con rappresentanza, tra le imprese mandanti e l’impresa mandataria o capogruppo.

    Occorre sottolineare che una delle cause di estinzione automatica delle ATI è rappresentata proprio dall’approvazione da parte della stazione appaltante dell’opera oggetto dell’appalto. Quindi, al termine dei lavori dell’opera o dei servizi resi, il raggruppamento di imprese cesserà automaticamente di esistere.

    Al fine di comprendere meglio cos’è e come si struttura una associazione temporanea di imprese, di seguito si riporta una bozza di atto costitutivo di ATI di tipo orizzontale.

    Fac-simile di ATI orizzontale

    Repertorio n.

    Raccolta n.

    RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO DI IMPRESE CON CONFERIMENTO DI MANDATO COLLETTIVO SPECIALE CON RAPPRESENTANZA

    REPUBBLICA ITALIANA

    L’anno duemiladiciotto, il giorno       del mese di       nel mio studio in Pescara, piazza Ettore Troilo n. 5

    –       2018 –

    Innanzi a me Prof. Avv. Massimo d’Ambrosio, Notaio alla sede di Pescara iscritto nel ruolo dei Distretti Notarili Riuniti di Teramo e Pescara,

    sono comparsi i signori:

    –      , nato ad       il giorno      , residente ad      , via       n.      , il quale interviene al presente atto nella sua qualità di speciale procuratore della Società ”     ” con sede legale in      , piazza      , capitale sociale Euro      interamente versato, codice fiscale e numero di iscrizione al Registro Imprese di Chieti-Pescara      , iscritta al numero       R.E.A. C.C.I.A.A. di Pescara, avente pieni poteri di firma giusta procura speciale a rogito del sottoscritto Notaio in data      repertorio numero      ; tale procura in originale, previa lettura da me Notaio datane alle parti, si allega al presente atto sotto la lettera “A” per farne parte integrante e sostanziale;

    –      , nato a       il giorno      , domiciliato per la carica ove appresso, il quale interviene il presente atto nella sua qualità di Amministratore Delegato della società ”     ” con sede legale in      , via       n.      , capitale sociale Euro       interamente versato, codice fiscale e numero di iscrizione al Registro Imprese di      , iscritta al numero       R.E.A. C.C.I.A.A. di      , avente pieni poteri di firma giusto verbale del Consiglio di Amministrazione della società del      ; tale verbale risulta essere depositato presso il competente Registro delle Imprese.

    (società di seguito comunemente denominate “Imprese Riunite”).

    I comparenti della cui identità personale, qualifica e poteri di firma io Notaio sono certo, mi chiedono di ricevere il presente atto al quale  mi premettono

    1. I) Che la società (di seguito “Committente”), ha indetto con la Richiesta di offerta Gara n. per l’assegnazione di contratti aperti per      .
    2. II) che le Imprese “” e “” intendono costituirsi in Raggruppamento Temporaneo di Imprese (di seguito R.T.I.) con conferimento di mandato collettivo speciale con rappresentanza per l’esecuzione del predetto appalto.

    Tutto ciò premesso, da considerarsi quale parte integrante e sostanziale del presente atto, si conviene e si stipula quanto segue:

    Art. 1 (Costituzione del Raggruppamento Temporaneo di Imprese)

    Le società comparenti, per mezzo dei loro rappresentanti dichiarano con il presente atto di costituirsi in Raggruppamento Temporaneo di Imprese.

    Pertanto la ”     ” (di seguito denominata “Impresa Mandante”) conferisce mandato collettivo speciale con rappresentanza, irrevocabile e gratuito ai sensi dell’art. 48 commi 12 e 13 del D.Lgs. 18 Aprile 2016 n.50, alla ”     ” (di seguito denominata “Impresa Mandataria”) che, come sopra rappresentata, accetta affinché:

    1. A) sottoscriva in nome e per conto delle Imprese Riunite, con ogni più ampio potere e con promessa di rato e valido sin d’ora, tutti gli atti relativi: alla gara di cui alla premessa; gli atti contrattuali, consequenziali e necessari per l’eventuale affidamento ed esecuzione delle attività oggetto dell’appalto; tutti gli atti contrattuali consequenziali e/o necessari per la gestione e l’esecuzione delle attività oggetto del contratto affidato, comprese le eventuali transazioni, con prezzi e quotazioni concordate con l’Impresa Mandante;
    2. B) sottoscriva e presenti tutti i documenti, atti e quant’altro si rendesse necessario o fosse richiesto durante l’esecuzione delle attività oggetto dell’appalto;
    3. C) coordini i rapporti tra le Imprese Riunite e/o i subappaltatori/subcontraenti su tutte le questioni inerenti la gestione dell’appalto affidato.

    All’Impresa Mandataria ”     ” come sopra rappresentata è inoltre conferita e spetta ai sensi di legge la rappresentanza esclusiva, anche processuale, dell’Impresa Mandante per tutte le operazioni e gli atti di qualsiasi natura dipendenti dall’appalto, anche dopo il collaudo dei lavori ovvero operazione equivalente, fino all’estinzione di ogni rapporto.

    Art. 2 (Impresa Affidataria)

    L’Impresa Mandataria assume inoltre il ruolo di “impresa affidataria” ai sensi dell’art. 89 del D.Lgs. 81/08, ove applicabile.

    Art. 3 (Domicilio)

    Le Imprese Riunite dichiarano di eleggere domicilio esclusivo e unico presso la sede dell’Impresa Mandataria.

    Art. 4 (Ripartizione delle quote di partecipazione nel R.T.I. e delle attività oggetto dell’appalto tra le Imprese Riunite)

    Il Raggruppamento Temporaneo di Imprese è di tipo orizzontale.

    Le quote di partecipazione al R.T.I. e le attività oggetto del contratto saranno ripartite tra le Imprese Riunite nel modo seguente:

    1) l’Impresa Mandataria ”     ” eseguirà la seguente attività:

    –      , con quota di partecipazione al raggruppamento pari al      %;

    2) l’Impresa Mandante ”     ” eseguirà la seguente attività:

    –      , con quota di partecipazione al raggruppamento pari al      %.

    Le Imprese Riunite si impegnano a eseguire le attività oggetto dell’appalto secondo le percentuali corrispondenti alle quote di partecipazione nel R.T.I. sopra indicate.

    Art. 5 (Fatturazione)

    A fronte dell’esecuzione delle attività oggetto dell’appalto le Imprese Riunite provvederanno ad emettere nei confronti del Committente, ciascuna per la quota di propria spettanza, le relative fatture.

    Le fatture emesse dalle singole Imprese Riunite verranno trasmesse al Committente dall’Impresa Mandataria, esonerando quest’ultimo da ogni responsabilità in merito.

    Nel caso di addebiti da parte del Committente, ferma restando la responsabilità solidale delle Imprese Riunite, sarà emessa dal committente un’unica nota di addebito all’Impresa Mandataria.

    Le fatture di cui sopra saranno pagate dal Committente alle singole Imprese Riunite che hanno emesso fattura.

    I principi di cui sopra troveranno applicazione anche in caso di eventuali fatturazioni suppletive in sede di collaudo, ove previsto e/o di saldo finale.

    Art. 6 (Responsabilità delle Imprese Riunite)

    In caso di R.T.I. di tipo orizzontale la partecipazione al presente R.T.I. e il successivo contratto comporteranno la responsabilità solidale e illimitata delle Imprese Riunite verso il Committente per tutte le obbligazioni derivanti dalle attività oggetto dell’appalto indicato in premessa.

    In caso di R.T.I. di tipo verticale e misto, la partecipazione al presente R.T.I. e il successivo contratto di appalto comporteranno, la responsabilità verso il Committente limitata all’esecuzione delle prestazioni di propria competenza.

    Resta ferma la responsabilità solidale dell’Impresa Mandataria nei confronti del Committente.

    Art. 7 (Revoca del Mandato)

    Il mandato è gratuito ed irrevocabile; la sua eventuale revoca per giusta causa, non avrà comunque effetto nei confronti del Committente.

    Art. 8 (Sostituzione dell’Impresa Mandataria)

    Le Imprese Riunite convengono che, se per qualsiasi motivo, incluso il fallimento o altra procedura concorsuale ovvero nei casi previsti dalla normativa antimafia, l’Impresa Mandataria fosse nell’incapacità o nell’impossibilità di eseguire o portare a termine le prestazioni affidate nei tempi e nelle modalità previsti nel contratto, il Committente avrà facoltà di proseguire il rapporto contrattuale con altra impresa del raggruppamento stesso che sia costituita mandataria con apposito mandato avente le medesime condizioni del presente atto costitutivo e risulti di suo gradimento, ovvero di recedere dal contratto senza la corresponsione di alcun indennizzo.

    Art. 9 (Sostituzione dell’Impresa Mandante)

    Le Imprese Riunite convengono che, se per qualsiasi motivo, incluso il fallimento o altra procedura concorsuale ovvero nei casi previsti dalla normativa antimafia, l’Impresa Mandante fosse nell’incapacità o nell’impossibilità di eseguire o portare a termine le prestazioni affidate nei tempi e nelle modalità previsti nel contratto, l’Impresa Mandataria sarà tenuta ad eseguire o portare a compimento direttamente o per mezzo dell’Impresa Mandante le prestazioni contrattuali non eseguite dall’impresa inadempiente e/o comunque impossibilitata, alle medesime condizioni stabilite nel contratto stipulato dall’Impresa Mandataria con il Committente, ferma restando la facoltà del Committente stesso di proseguire il rapporto contrattuale con le rimanenti Imprese Riunite, ovvero di recedere dal contratto senza la corresponsione di alcun indennizzo.

    Art. 10 (Efficacia)

    Ogni modifica della presente costituzione di R.T.I. richiederà il consenso unanime delle Imprese Riunite e la preventiva approvazione del Committente.

    Art. 11 (Cause di scioglimento del Raggruppamento Temporaneo di Impresa)

    Il presente R.T.I. si scioglierà automaticamente, senza bisogno di formalità o adempimenti:

    • nel caso che, per qualsiasi motivo, l’esecuzione dell’appalto non venga ad esso affidata;
    • nel caso di affidamento dell’appalto:
    1. A) con l’approvazione delle attività oggetto dell’appalto da parte del Committente in base alle modalità previste nel relativo contratto di appalto e con la definizione di tutte le pendenze ed i rapporti (non prima del termine del periodo di garanzia);
    2. B) per il verificarsi di una delle cause di estinzione del contratto di appalto.

    Art. 12 (Regolamenti interni tra le Imprese Riunite)

    Gli eventuali regolamenti o patti interni tra le Imprese Riunite non saranno in alcun caso opponibili al Committente in quanto destinati a regolare esclusivamente i rapporti tra le Imprese Riunite.

    Art. 13 (Autonomia delle Imprese Riunite)

    Il presente rapporto di mandato non determina di per sé congiunzione fra le Imprese Riunite, ognuna delle quali conserva la propria autonomia anche ai fini della gestione, degli adempimenti fiscali e degli oneri sociali.

    Art. 14 (Spese)

    Le spese del presente atto saranno suddivise in parti uguali fra le Imprese Riunite.

    Art. 15 (Legge applicabile e foro competente)

    Il presente atto sarà disciplinato e interpretato secondo la normativa italiana.

    Per ogni controversia che dovesse insorgere con il Committente la relativa competenza sarà devoluta in via esclusiva al Foro in cui ha la sede legale il Committente stesso.

    Le Imprese Riunite dichiarano che per tutto quanto non espressamente regolamentato nel presente mandato, si richiamano le disposizioni dell’art. 48 del D.Lgs. 18 Aprile 2016 n.50.

    Ai sensi e per le finalità di cui ai Decreti Legislativi 21 novembre 2007 n. 231 e 20 febbraio 2004 n. 56 (normativa antiriciclaggio e antiterrorismo) e dei relativi regolamenti di attuazione e di cui al Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196 (codice della privacy) i sottoscritti dichiarano quanto in appresso:

    E richiesto,  io Notaio ho ricevuto il presente atto, del quale ho dato lettura ai comparenti che, a mia domanda, lo dichiarano conforme alla loro volontà e lo approvano.

    Scritto da persona di mia fiducia, con mezzo meccanico ai sensi di legge, su tre fogli uso bollo, per pagine       e parte della       viene sottoscritto e firmato a margine degli altri fogli dai comparenti e da me Notaio alle ore

     

     

    Notaio Massimo d’Ambrosio

     

    L’hai trovato interessante? Non dimenticare di approfondire i temi del notaio Massimo d’Ambrosio iscrivendoti al suo canale Youtube!

    Il notaio Massimo d'Ambrosio vi informa sempre! Votalo con 5 stelle! Grazie!
    [Voti: 42    Media Voto: 5/5]
    Tutto sulla Associazione temporanea di imprese (ATI) con formulario ultima modifica: 2019-04-06T17:33:10+02:00 da notaio



    Vuoi interpellare il notaio Massimo d'Ambrosio per un quesito personale?

    Accedi alla sezione quesiti



    Categoria: Info e novità per società

    Articolo precedente:

    Articolo Successivo:


    © Tutti i diritti sono riservati. È vietato qualsiasi utilizzo, totale o parziale dei contenuti inseriti nel presente blog, senza autorizzazione scritta del notaio Massimo d'Ambrosio.

    Lascia un commento