• Costo del notaio per acquisto prima casa

    costo del notaio per l'acquisto della prima casaSpesso capita che un cliente chieda al Notaio, magari anche solo telefonicamente, un preventivo per un acquisto di un appartamento con agevolazioni prima casa, senza fornire alcun documento. Richieste di informazioni imbarazzanti perchè denotano che ancora non si è capito che il 99% della somma che si paga al notaio va allo Stato.

    Il Notaio infatti, per poter calcolare un preventivo di spesa, deve innanzitutto sapere quali sono le tasse ed imposte da pagare allo Stato essendo un sostituto e responsabile d’imposta.

    Il notaio è infatti solidalmente obbligato con le parti contraenti al pagamento delle imposte, e più precisamente è:

    • solidalmente obbligato con il contribuente al pagamento dell’imposta principale
    • direttamente e in via esclusiva obbligato per l’assolvimento delle relative sanzioni, in caso di omesso o tardivo pagamento della medesima imposta.

    Anche secondo la Cassazione (cfr sentenza n. 9440/2005), il Notaio, per la funzione che gli deriva dalla legge, corrisponde in sostanza ad un “responsabile d’imposta” quanto all’imposta da versare, ed è comunque obbligato al pagamento dell’imposta di registro solidalmente con i contribuenti, verso i quali ha poi comunque il diritto di rivalersi.
    Ecco perchè le parcelle notarili di solito sono così salate!

    Prima casa  acquistata da costruttore

    Ma vediamo nel dettaglio quali e quante sono le tasse che il cliente che vuole acquistare la prima casa deve anticipare al Notaio affinchè questi le versi all’Erario.
    Innanzitutto occorre distinguere se trattasi di un trasferimento soggetto ad IVA o soggetto ad imposta di registro infatti il nostro sistema fiscale impositivo dei trasferimenti immobiliari prevede l’alternatività delle Imposte indirette: IVA o Imposta di Registro.
    Qualora il trasferimento abbia ad oggetto un fabbricato abitativo e/o sue pertinenze da parte di società costruttrice, si applicheranno le imposte in misura fissa:

    • imposta di Registro di Euro 200,00;
    • imposta ipotecaria di Euro 200,00;
    • imposta catastale di Euro 200,00;
    • imposta di bollo di Euro 230,00;
    • tassa ipotecaria di Euro 35,00;
    • voltura catastale Euro 55,00;

    Totale imposte da versare all’Erario Euro 920,00.
    Naturalmente l’acquirente dovrà versare anche l’IVA al costruttore pari al 4% del prezzo di vendita.

    Prima casa acquistata da privato

    Qualora invece il trasferimento avvenga da privati, ossia il venditore non è il costruttore, l’atto sconterà:

    • l’imposta di Registro pari al 2% del valore fiscale dell’immobile (ossia della rendita catastale moltiplicata per il coefficiente 1^ casa di 115,50) con un minimo di Euro 1.000,00 (quindi se ad esempio l’immobile ha una rendita catastale di Euro 400,00 moltiplicata per il coefficiente di 115,50 avremo un valore fiscale di Euro 46.200. Su questo valore si calcola l’imposta di registro pari al 2% ossia Euro 924,00 che viene aumentata fino al minimo di 1.000,00);
    • l’imposta catastale di Euro 50,00;
    • l’Imposta ipotecaria di Euro 50,00.

    E non è finita, perchè questo scritto ha la finalità di illustrarvi le principali imposte indirette che dovete pagare allo Stato, ma sulle parti incombono indirettamente numerose altre tasse minori che il notaio deve pagare per il compimento di ciascuna singola incombenza a loro favore, le quali però, pur essendo minori, nel totale costituiscono un fattore non trascurabile per la determinazione del costo dell’atto notarile.

    Ecco perchè un preventivo “al volo” non si può fare, perchè se il notaio sbaglia la attenta verifica preventiva delle tasse da pagare, l’atto notarile, invece di essere il ricco guadagno che tutti credono, si trasforma in secca perdita per il professionista.

    Presto su questo blog anche le informazioni per acquisto seconda casa.

    notaio Massimo d’Ambrosio

    Cosa ne pensi dei costi del notaio per acquisto prima casa? Hai capito che il notaio paga le tasse per te? L’articolo ti è stato utile? L’hai trovato interessante? Condividilo sui tuoi social e commentalo con le tue idee o proponi le tue richieste di chiarimento qui di seguito!

    Costo del notaio per acquisto prima casa ultima modifica: 2016-07-09T19:40:51+00:00 da notaio



    Vuoi interpellare il notaio Massimo d'Ambrosio per un quesito personale?

    Accedi alla sezione quesiti



    Categoria: Quanto costa un notaio

    Articolo precedente:

    Articolo Successivo:


    © Tutti i diritti sono riservati. È vietato qualsiasi utilizzo, totale o parziale dei contenuti inseriti nel presente blog, senza autorizzazione scritta del notaio Massimo d'Ambrosio.

    2 Commenti su “Costo del notaio per acquisto prima casa

    • lele.manu ha detto:

      G.lissimo notaio, sarebbe cosi gentile da indicarmi approssimativamente le spese(notaio, imposte ecc) a cui andrei incontro per acquistare una prima casa il cui costo all’atto é di 70.000 con un mutuo dell’80%?insomma quei soldi da tirare fuori oltre al mutuo!l’abitazione si trova in prov. Di Frosinone.la ringrazio tantissimo e la saluto

      • notaio ha detto:

        Purtroppo il conteggio dei costi comporta un calcolo non semplice che si può fare solo avendo a disposizione le visure catastali o l’atto di provenienza. Inoltre i costi possono variare a seconda della zona ove si trova il notaio: le suggerisco di rivolgersi al suo notaio di fiducia che le fornirà sia il preventivo sia tutte le spiegazioni sulla destinazione della somma, centesimo per centesimo.

    Lascia un commento