• La diffusione della newsletter n. 2 del notaio Massimo d’Ambrosio

    newsletterL’iniziativa della newsletter è stata apprezzata per il suo particolare spirito informativo, che cerca di dare comunicazione di fatti e argomenti giuridico-notarili, normalmente lontani dal grande pubblico, attraverso parole piane e di uso quotidiano, ma senza rinunciare al rigore tecnico che gli argomenti richiedono.

    Le problematiche che vengono analizzate dalla newsletter sono infatti quelle che, nonostante la loro complessità, incidono sulla vita di tutti i giorni, e le numerose richieste di invio della newsletter, presentate attraverso l’apposito modulo sul sito o direttamente mediante la mail, confermano la bontà della opzione.

    Il formato light della newsletter

    Il successo della iniziativa deriva anche dal fatto che si è scelto di impostare la newsletter in formato light, non quindi come un documento complesso riportante l’integrale articolo o informazione, ma piuttosto come un indice ragionato che, attraverso una serie articolata di link, consenta alla bisogna di raggiungere l’informazione originale per esteso. La scelta di rendere soft l’iniziativa è finalizzata all’intento di non appesantire gli hard disk dei lettori ed evitare loro lunghe attese per lo scaricamento della posta.  I destinatari potranno agevolmente conservare la newsletter sulla cartella della posta ricevuta per poterla poi utilizzare successivamente.

    Aggiornamenti sul deposito-prezzo

    In questo secondo numero campeggia la relazione al convegno sul deposito-prezzo con il successivo commento del Presidente nazionale Fiaip Paolo Righi sullo stesso argomento.
    L’esame della nuova legge, pubblicato in  http://mioblog.notaiopescaradambrosio.it/deposito-prezzo-della-compravendita-presso-notaio-l-27-12-2013-n-147/  dopo appena quindici giorni dalla sua entrata in vigore, rimane ancora oggi non smentito dalle circostanze. L’alta pericolosità della nuova normativa, sia per l’andamento del mercato immobiliare e la conseguente economia italiana, sia per la professione notarile, è documentato con concretezza e realismo attraverso un esame critico a cui non v’è ancora stata risposta dai commentatori pur favorevoli alla legge, i quali ripetono considerazioni certo corrette  ma che dribblano i nodi essenziali della questione, rimanendo pertanto di fatto sulla linea di valutazioni di maniera.

    Le molteplici informazioni

    Il presidente Fiaip esprime simili valutazioni sul deposito-prezzo, fornendo con schiettezza nomi e cognomi di coloro che considera i padri della normativa, e che non sono certo notai.  Quello che deve fare e quello che non può garantire il notaio in materia di regolarità urbanistica, suggerimenti sulla compilazione della denuncia di successione, e i nuovi problemi per la costituzione di srl ordinarie e semplificate, fanno parte delle molteplici informazioni che la newsletter fornisce agli utenti.

    In questo numero si affaccia per la prima volta una importante iniziativa dei notai italiani, e cioè la costituzione della Associazione Notai Cattolici per la quale la newsletter rinvia al video che ne documenta l’atto costitutivo in Assisi. Lo stesso notariato italiano nel suo insieme, peraltro, si dimostra sempre più sensibile agli aspetti sociali del Paese come dimostra la iniziativa del Testamento solidale, pure illustrato nella newsletter

     

    notaio Massimo d’Ambrosio – Pescara

    news 02 notaio d'ambrosio

     

    Il notaio Massimo d'Ambrosio vi informa sempre! Votalo con 5 stelle! Grazie!
    [Voti: 9    Media Voto: 5/5]
    La diffusione della newsletter n. 2 del notaio Massimo d’Ambrosio ultima modifica: 2014-08-30T19:24:48+00:00 da notaio



    Vuoi interpellare il notaio Massimo d'Ambrosio per un quesito personale?

    Accedi alla sezione quesiti



    Categoria: Tutto sul Notaio d'Ambrosio

    Tag:, , , , ,

    Articolo precedente:

    Articolo Successivo:


    © Tutti i diritti sono riservati. È vietato qualsiasi utilizzo, totale o parziale dei contenuti inseriti nel presente blog, senza autorizzazione scritta del notaio Massimo d'Ambrosio.

    Lascia un commento