• On-air del notaio d’Ambrosio a Radio 5.9 sul ddl concorrenza

    notaio massimo d'ambrosio congresso convegno ddl concorrenzaNon poteva mancare l’interesse delle trasmissioni radiofoniche alle gravi novità introdotte dal Governo con il ddl Concorrenza. La possibilità che si apra una ferita al sistema di tutela delle parti non può non preoccupare i cittadini onesti.

    Il notaio Massimo d’Ambrosio, con la sua consueta chiarezza ed immediatezza risponde on-air  alle domande del giornalista mettendo in luce quali potranno essere le conseguenze deprecabili con la programmata “liberalizzazione delle compravendite”. L’influenza statunitense di cui risente la nuova iniziativa di Renzi non tiene conto del sistema giuridico italiano togliendo certezza del diritto. Migliaia di leggi spazzate via, senza alcuna sostituzione intelligente e responsabile.  L’inserimento del “Notary Public” italiano è una baggianata senza precedenti nella nostra storia giuridica. Se Renzi voleva passare alla Storia ha raggiunto certamente l’obiettivo.

    Una iniziativa che sotto lo specchietto delle allodole del “risparmio” lascia spazio a coloro che non vogliono essere controllati dallo Stato. Renzi non ha avuto il coraggio di abrogare le leggi fiscali e procedimentali che rendono il notaio un antipatico controllore dello Stato, non ha avuto il coraggio di abbassare le tasse e semplificare veramente il procedimento, ed allora, approfittando della “antipatia” che si concentra sui notai perche fanno il loro dovere abolisce il notariato.

    Ci sarà sicuramente un ripensamento, ma quanti innocenti cittadini saranno rovinati patrimonialmente e moralmente prima che ci si renda conto dell’errore? Se la legge entrasse veramente in vigore tutti i cittadini che avranno brutte sorprese sapranno chi ringraziare: Matteo Renzi.

    Se poi riteniamo di essere nel paradiso terrestre è giusto abolire notai, magistrati e Tribunali.  Ma oggi il paradiso terresre non c’è ancora, e i notai sono contrari alla instaurazione in Italia della legge del più forte, del più furbo, o del più ricco che può pagarsi l’avvocato più bravo.

    In conclusione, alla domanda su cosa il notaio d’Ambrosio consiglia ai giovani che vogliono affrontare il loro futuro inserendosi nel mondo del lavoro, la risposta del notaio Massimo d’Ambrosio è semplice e lapidaria: “Da grandi, non fate il notaio!”

    Vi presentiamo dunque qui di seguito l’intervista col notaio e blogger Massimo d’Ambrosio di Pescara sul ddl Concorrenza varato dal Governo Renzi. Radio 5.9 del 9.3.2015 ore 18,30. Conducono il programma “Imprendiamo” Nicola Pozzati e Nicolò Guicciardi che incontrano ogni lunedì dalle 18 alle 19 per Radio 5.9 imprenditori del territorio (e non solo), raccontando le loro storie. Collaborano al programma anche i consulenti di PlayMarketing Gianni Vacca e Simona Lodolo della redazione business di Radio 5.9.

    Maggiori info in merito allo stesso argomento nella apposita sezione di questo blog: http://mioblog.notaiopescaradambrosio.it/category/notai-e-liberalizzazioni/                                           oppure su: http://www.notaiopescaradambrosio.it

    notaio Massimo d’Ambrosio – Pescara

    On-air del notaio d’Ambrosio a Radio 5.9 sul ddl concorrenza ultima modifica: 2015-03-23T12:03:52+00:00 da notaio



    Vuoi interpellare il notaio Massimo d'Ambrosio per un quesito personale?

    Accedi alla sezione quesiti



    Categoria: Notai e liberalizzazioni

    Tag:, , , , , , , ,

    Articolo precedente:

    Articolo Successivo:


    © Tutti i diritti sono riservati. È vietato qualsiasi utilizzo, totale o parziale dei contenuti inseriti nel presente blog, senza autorizzazione scritta del notaio Massimo d'Ambrosio.

    Lascia un commento