• Necessità di notaio? Scegliete la disintermediazione!

    Siamo in un epoca di disintermediazione come illustra il notaio Massimo d’Ambrosio nel video in calce che vi invito a vedere tutto d’un fiato!  Per disintermediazione si intende la tendenza a mettersi in rapporto direttamente con il produttore, con il primo gradino della filiera commerciale. Il motivo è ovvio. Se voi poteste andare ad acquistare delle arance direttamente dall’agricoltore che ha gli alberi nel suo campo le paghereste di meno. Nel momento in cui le arance entrano nel circuito commerciale e arrivano a voi dal fruttivendolo sotto casa hanno fatto invece cinque, sei, dieci, passaggi ed ad ogni passaggio ovviamente il commerciante ha ricaricato il suo guadagno che viene addossato a voi.

    Vi faccio un altro esempio, Amazon. Il successo di Amazon è dovuto alla sua funzione di disintermediazione, perché voi ci comperate direttamente dal produttore, che vi porta a casa il bene che desiderate, senza i numerosi passaggi che quel bene dovrebbe avere per poter giungere al negozio sotto casa vostra.

    La disintermediazione nel notariato

    Trovo incredibile che invece in campo notarile si stia affermando oggi un fenomeno inverso, e si tenda sempre di più a chiedere un preventivo, scegliere il notaio, “acquistare” il servizio notarile utilizzando una serie di canali indiretti. Addirittura stanno proliferando molti siti specializzati che promettono di mettervi in contatto col notaio più disponibile e più “economico”. È evidente, cosi come pure per tutti gli altri beni, che si tratta di una ipotesi fallace, perché se voi “acquistate” il prodotto notarile avvalendovi di intermediari logicamente pagherete di più, perché anche per il “prodotto” notaio ogni passaggio comporta un aumento di costo.

    La qualità nella disintermediazione

    E non è finita perché non è solo questione di costi ma cambia anche la qualità del servizio. Andando ad acquistare le arance direttamente dal produttore che ve le toglie dall’albero potrete scegliere le arance migliori, mentre se le acquistate dopo tanti passaggi dal vostro fruttivendolo acquisterete quelle che sono state magari lucidate con il silicone o comunque quelle che hanno già parecchi giorni di vita e quindi andranno a male più rapidamente. E anche con Amazon la qualità è un grande vantaggio perché potete scegliere, tra tante soluzioni, esattamente la migliore, quella che fa proprio al caso vostro.

    La differenza di qualità è anche per “il prodotto” notarile. Acquistare il prodotto notarile attraverso intermediari significa spezzare, o comunque minimizzare, il rapporto con il produttore, in quanto il produttore vi trasferisce il prodotto attraverso l’intermediario, che è il suo vero cliente, non voi, e quindi si stempera quel rapporto, quella genuinità, quel servizio, di cui voi invece avreste beneficiato se vi sedete di fronte al notaio e parlate direttamente con lui.

    Il notaio a portata di smartphone

    Fenomeno, quello per i notai, contrario al moderno progresso e, a mio avviso, assolutamente incomprensibile, perché mentre può essere difficile prendere il treno e andare direttamente nel campo dell’agricoltore, il notaio è personalmente a  vostra disposizione, vicino casa.

    Oggi addirittura, con lo sviluppo delle comunicazioni attraverso i Social, il notaio è proprio a portata di mano, anzi, di smartphone! Nel mio piccolo attraverso i Social Network tratto direttamente con il cliente, anche al di fuori degli orari d’ufficio. Spesso ricevo messaggi accorati o preoccupati, magari da clienti ansiosi, a tutte le ore del giorno, anche di notte, e che non lascio senza risposta.

     

    Si alla disintermediazione

    Avete forse paura di entrare in contatto con il notaio? Siete ancora vittime di un immagine austera, irraggiungibile, e, perché no, anche repellente della figura notarile?  Non so, non avendo particolari capacità psicologiche e sociologiche.

    Da parte mia qui però vi invito caldamente a rivolgervi direttamente e subito al notaio, non appena pensate di  porre in essere un acquisto di casa, un mutuo, di costituire  una società, e cosi via, senza avere alcun timore, chiedendo il preventivo direttamente al notaio, e resistendo a tutti i tentativi  di trascinarvi in una ormai superata ed arcaica intermediazione.

    Dovete fare un mutuo? Andate voi prima dal notaio e comunicate alla banca qual è il notaio che se ne deve occupare, che sarà quello che vi avrà dato fiducia nel rapporto diretto. Dovete acquistare casa? Comunicate voi al venditore,  all’amico degli amici, qual è il nome del notaio che vi ha dato fiducia e sul quale volete appoggiarvi.

    No quindi alla intermediazione notarile, si al rapporto diretto con il notaio, che sarà pronto a spiegarvi le problematiche giuridiche per il raggiungimento del vostro obiettivo, formulandovi un preventivo chiaro, semplice e soprattutto trasparente, e dal quale – consentitemi – constaterete che i soldi che pagherete non vanno ad arricchire il notaio, ma sono purtroppo i balzelli che nel nostro paese si moltiplicano sempre più e schiacciano sempre di più i cittadini ostacolando l’iniziativa personale e imprenditoriale

    Notaio Massimo d’Ambrosio

    Non dimenticare di approfondire i temi del notaio Massimo d’Ambrosio iscrivendoti al suo canale Youtube! Per essere sempre aggiornati correte subito a mettere “Mi piace” sulla sua  pagina Facebook!

     

     

     

     

     

     

    Il notaio Massimo d'Ambrosio vi informa sempre! Votalo con 5 stelle! Grazie!
    [Voti: 4    Media Voto: 5/5]
    Necessità di notaio? Scegliete la disintermediazione! ultima modifica: 2020-01-28T18:08:51+01:00 da notaio



    Vuoi interpellare il notaio Massimo d'Ambrosio per un quesito personale?

    Accedi alla sezione quesiti



    Categoria: Rivolgersi al notaio

    Articolo precedente:

    Articolo Successivo:


    © Tutti i diritti sono riservati. È vietato qualsiasi utilizzo, totale o parziale dei contenuti inseriti nel presente blog, senza autorizzazione scritta del notaio Massimo d'Ambrosio.

    2 Commenti su “Necessità di notaio? Scegliete la disintermediazione!

    • rsigiuseppe ha detto:

      Salve caso con 3 fratelli e genitori anziani PADRE MADRE il gentitore possiede una casa con terreno attiguo, un conto corrente con una rendita e un altro terreno. Vorrebbe lasciare al figlio che lo accudisce la casa dove abita e in piu costruire sul terreno attiguo alla casa principale con i soldi presenti sul conto corrente una casa da lasciare sempre al figlo che lo accudisce come bisogna comportarsi per evitare beghe con gli altri 2 fratelli?grazie

    Lascia un commento