• Arriva il notaio europeo (il sistema EUfides)

    notaio europeoVolete compiere un acquisto in un altro Paese, godendo della sicurezza di un notaio italiano, che vi sbriga tutte le pratiche in collaborazione col notaio del Paese ove è sito l’immobile? Risparmiando tempo, danaro, spostamenti e incertezze? Continua l’internazionalizzazione del notariato latino, che è poi quello italiano, leader mondiale nella sicurezza degli atti giuridici in tutto il mondo! Affidatevi alla convenzione internazionale EUfides!

    EUFIDES è una piattaforma creata dal CNUE (Consiglio dei notariati d’Europa) per la cooperazione internazionale dei notai in ambito immobiliare, cui aderisce anche l’Italia, aggiungendosi così ai quattro notariati fondatori (Belgio, Francia, Lussemburgo e Spagna).

    Si tratta di un progetto che faciliterà le transazioni immobiliari tra i paesi UE, dove è in vigore il sistema di notariato latino, rendendo più semplice e sicuro, il lavoro dei notai d’Europa in operazioni che coinvolgano Paesi diversi. Grazie al network EUFIDES, i cittadini dell’Unione Europea potranno in futuro, con facilità e certezza giuridica, acquistare un bene immobile in un altro Stato membro diverso da quello in cui risiedono o hanno il domicilio, con risparmio di tempo ed evitando le ingenti spese di spostamento.

    Nello specifico il sistema permetterà ai cittadini di contattare il proprio notaio di fiducia nel proprio Paese che seguirà direttamente per via telematica la compravendita in collaborazione con il notaio straniero dove è situato l’immobile da acquistare. La piattaforma EUFIDES consentirà, quindi, in futuro di poter svolgere a distanza tutte le pratiche tipiche per l’acquisto di un immobile: dal trasferimento dei dati all’esecuzione delle diverse procedure amministrative imposte dai singoli Stati, fino alla conclusiva firma dell’atto di vendita.

    La cooperazione tra il notaio di fiducia e il notaio del luogo in cui è situato l’immobile avrà luogo quasi esclusivamente elettronicamente attraverso lo scambio di documenti per via telematica e nel rispetto della piena protezione dei dati. In sostanza venditore ed acquirente semplicemente contattano il notaio che hanno scelto per effettuare la transazione. Il notaio prende contatti con un notaio in cui è sito l’immobile oggetto della transazione e gli invia una bozza di contratto nel quale sono presenti tutte le informazioni necessarie nel suo Paese.

    L’altro notaio (quello dove è sito l’immobile) si occupa di tutte le questioni legali, fiscali e patrimoniali da applicare in base alla legislazione vigente nello Stato in cui è sito l’immobile e curerà, in collaborazione con il notaio di fiducia, che tutti i documenti richiesti vengano inviati all’Ufficio del Registro, Catasto e Conservatoria del luogo in cui si trova l’immobile.

    Pertanto, vengono creati e caricati sulla piattaforma dei dossiers accessibili online simultaneamente da entrambi i notai e ciascuno dei due notai si occupa della documentazione e delle previsioni obbligatorie e delle norme vigenti nel proprio Stato, tanto che i due studi possono lavorare come se costituissero un’unica realtà e l’acquirente ed il venditore potranno beneficiare della consulenza combinata di due esperti in materia di transazioni immobiliari.

    notaio Massimo d’Ambrosio

    Cosa ne pensi dell’argomento? Ti è stato utile? L’hai trovato interessante? Condividilo sui tuoi social e commentalo con le tue idee o proponi le tue richieste di chiarimento qui di seguito!

    Arriva il notaio europeo (il sistema EUfides) ultima modifica: 2016-02-21T19:23:49+00:00 da notaio



    Vuoi interpellare il notaio Massimo d'Ambrosio per un quesito personale?

    Accedi alla sezione quesiti



    Categoria: Rivolgersi al notaio

    Tag:, , , ,

    Articolo precedente:

    Articolo Successivo:


    © Tutti i diritti sono riservati. È vietato qualsiasi utilizzo, totale o parziale dei contenuti inseriti nel presente blog, senza autorizzazione scritta del notaio Massimo d'Ambrosio.

    Lascia un commento