• Il notaio e la ricerca degli eredi – Video

    Nel  nuovo capitolo della rubrica “Stipulare Informati” pubblicata sul suo canale Youtube  il notaio Massimo d’Ambrosio vi parla di testamento, del ruolo del notaio e della ricerca degli eredi. Spiega come la situazione in Italia sia molto diversa da quella di tanti altri Paesi, dove il notaio dirige la successione, partendo dalla ricerca degli eredi, passando per il previo pagamento delle tasse di successione e concludendo con la consegna dell’attivo ereditario. Oggi al Notaio non spetta che ricevere testamenti pubblici e trattenere in cassaforte gli olografi. Il notaio dovrà essere informato dagli interessati della morte del de cuius, altrimenti potrebbe rimanerne all’oscuro. Spetterà agli aspiranti eredi richiedere la pubblicazione degli eventuali testamenti ed altresì dimostrare l’apertura della successione, presentando al notaio l’estratto di morte del de cuius.

    Al notaio non si richiede di ricercare i possibili eredi o di indagare sulla consistenza dell’attivo ereditario. A questi non compete altro che pubblicare i testamenti , passandoli dalla propria cassaforte al registro degli atti tra vivi, su richiesta degli interessati. Questo è l’ultimo adempimento che coinvolge il notaio, mentre tutto il resto della vicenda successoria ricadrà sugli eredi.

    Su di loro ricade l’obbligo di effettuare la dichiarazione di successione, la cui compilazione troppo spesso viene sbagliata, solo per risparmiare i costi della consulenza del notaio cui tocca purtroppo intervenire successivamente per integrare o modificare quelle già presentate.  Agli eredi spetterebbe anche accettare l’eredità, adempimento che quasi mai viene fatto perché ritenuto un costo inutile ed eccessivo. Ecco però che quando si tratterà di vendere un bene immobile, il principio di continuità delle trascrizioni renderà necessario compiere l’accettazione dell’eredità che comporta un costo, non preventivato dall’erede, che finirà col lamentarsi con il notaio, come se fosse colpa sua.

    Il ruolo del notaio nei testamenti

    Dopo una attenta analisi sul ruolo modesto e limitato del notaio nella vicenda ereditaria, non potrà che auspicarsi una rivoluzione dell’intero sistema, analogamente a quanto già accade in altri paesi, dove il notaio dirige tutta la successione, curando la ricerca degli eredi, la pubblicazione dei testamenti, nonché il rispetto delle volontà testamentarie e il corretto adempimento degli obblighi fiscali. Se il notaio avesse un potere attivo nella successione, si eviterebbero le lungaggini nella ricerca del patrimonio ereditario, nonché tutti i  possibili problemi in caso di dissenso tra eredi, che potrebbero sfociare nella presentazione di più dichiarazioni di successione, ovviamente errate e, in definitiva, in lunghe ed estenuati cause civili.

    Ascoltate il video sottoriportato e, se vi è piaciuto, cliccate sul pulsante “Iscriviti” per essere sempre informati delle novità!

    notaio Massimo d’Ambrosio

     

    [Voti: 25    Media Voto: 5/5]
    Il notaio e la ricerca degli eredi – Video ultima modifica: 2018-10-15T21:40:16+00:00 da notaio



    Vuoi interpellare il notaio Massimo d'Ambrosio per un quesito personale?

    Accedi alla sezione quesiti



    Categoria: Info e novità notarili

    Articolo precedente:

    Articolo Successivo:


    © Tutti i diritti sono riservati. È vietato qualsiasi utilizzo, totale o parziale dei contenuti inseriti nel presente blog, senza autorizzazione scritta del notaio Massimo d'Ambrosio.

    Lascia un commento