• Lo sviluppo del QR Code urbano con la nuova società dell’ Università d’Abruzzo

    QR Code del notaio Massimo d'AmbrosioIl sistema del QR Code (quick response code) è l’evoluzione del codice a barre che tutti conosciamo, ed è composto da moduli neri disposti all’interno di una schema solitamente di forma quadrata che memorizza una grande quantità di informazioni destinate a essere lette tramite un normale smartphone.

    La nuova società

    L’Università degli studi “G. D’Annunzio” di Chieti – Pescara rappresentata dal rettore Carmine di Ilio per delega ha costituito insieme ai professori Gianmarco Cifaldi, Sara Mancini, Iolanda Romualdi e al socio privato “Vernisol SpA” una smart society per promuovere i sistemi di connessione mobile nelle aree urbane al fine di promuovere l’utilizzo del QR Code per agevolare la mobilità e la conoscenza delle informazioni.

    La mattonella stradale

    La nuova società QR Code dell'universitaIl progetto è quello di sviluppare un sistema di informazioni fondato su una “mattonella QR Code” che non è nient’altro che una segnaletica orizzontale posizionata sul manto stradale resistente a tutte le condizioni climatiche, termiche e al calpestio.
    Attraverso le informazioni fornite attraverso il QR Code gli utenti possono conoscere contenuti informativi, attivare funzioni servizi e interazioni, non solo rimanendo aggiornati in maniera diretta, ma anche comunicando e attivando i servizi pubblici attraverso il semplice uso di uno smartphone o un tablet.

    L’interazione con le pubbliche istituzioni

    I vantaggi della nuova iniziativa che il notaio Massimo d’Ambrosio ha avuto l’onore di varare con il suo atto costitutivo hanno una prospettiva importantissima, perché attraverso la diffusione del QR Code il cittadino può diventare parte attività della città, condividendo dati, informazioni, transazioni economiche, interloquendo in tempo reale con le autorità pubbliche, le istituzioni e le imprese senza vincoli di tempo, senza l’utilizzo di un computer, senza fare file agli sportelli e senza recarsi presso un luogo fisico determinato.
    L’interesse pubblico dell’iniziativa è confermato dalla Università agli studi “G. D’Annunzio” che mantiene presso di se la direzione e lo sviluppo culturale e scientifico del progetto.
    Alla brillante ed interessantissima iniziativa tutti gli auguri del notaio Massimo d’Ambrosio e di tutto lo staff dell’ufficio notarile.

    notaio Massimo d’Ambrosio – Pescara

    i costituenti della società QR Code

    [Voti: 0    Media Voto: 0/5]
    Lo sviluppo del QR Code urbano con la nuova società dell’ Università d’Abruzzo ultima modifica: 2014-11-17T18:49:46+00:00 da notaio



    Vuoi interpellare il notaio Massimo d'Ambrosio per un quesito personale?

    Accedi alla sezione quesiti



    Categoria: Info e novità per società

    Tag:, , , , , , ,

    Articolo precedente:

    Articolo Successivo:


    © Tutti i diritti sono riservati. È vietato qualsiasi utilizzo, totale o parziale dei contenuti inseriti nel presente blog, senza autorizzazione scritta del notaio Massimo d'Ambrosio.

    Lascia un commento