• La riforma del catasto: niente più vani ma solo metri quadrati

    catastoLa Legge di  riforma del catasto  entrata in vigore il 27 marzo 2014 obbliga il Governo di emanare un Decreto Legislativo che incide fortemente sull’assetto del catasto.
    Il vecchio criterio di misurazione degli immobili in “vani” che sinceramente le parti neppure capiscono, verrà finalmente sostituito dall’universale criterio dei metri quadrati, che potranno determinare con precisione il valore catastale che dovrà allinearsi al valore di mercato.
    Il Governo infatti mediante la riforma del catasto e l’introduzione del metro quadrato potrà definire il valore patrimoniale esatto degli immobili sulla base dei valori di mercato per singole zone e tipologie immobiliari.

    Esenzioni dal calcolo per metro quadro

    Sarà esente dal calcolo automatico per metro quadro solo il valore delle unità immobiliari a destinazione catastale speciale (gruppo D), in cui rientreranno opifici, capannoni industriali, alberghi, ecc. con i quali si userà invece un sistema di stima diretto, ma grazie all’applicazione di metodi e di parametri specifici per ciascuna destinazione catastale speciale.
    La Legge delega prevede anche l’adeguamento periodico sia dei valori patrimoniali che delle rendite.
    Sono previsti incentivi per gli interventi di adeguamento degli immobili alla normativa in materia di sicurezza e di riqualificazione energetica e architettonica. Al momento le riqualificazioni energetiche e le ristrutturazioni sono incentivate con una detrazione fiscale del 65 e del 50%, che resterà tale fino al 31.12.2014.

    notaio Massimo d’Ambrosio – Pescara

    aumenti dei costi catastali

    La riforma del catasto: niente più vani ma solo metri quadrati ultima modifica: 2015-05-26T23:09:14+00:00 da notaio



    Vuoi interpellare il notaio Massimo d'Ambrosio per un quesito personale?

    Accedi alla sezione quesiti



    Categoria: Info e novità fiscali

    Tag:, , , , , ,

    Articolo precedente:

    Articolo Successivo:


    © Tutti i diritti sono riservati. È vietato qualsiasi utilizzo, totale o parziale dei contenuti inseriti nel presente blog, senza autorizzazione scritta del notaio Massimo d'Ambrosio.

    2 Commenti su “La riforma del catasto: niente più vani ma solo metri quadrati

    Lascia un commento