• Testamento Online – Servizio Gratuito Notarile

    testamentoIl testamento è l’atto col quale ciascuno può disporre dei suoi beni successivamente alla morte. Il nostro attuale modello culturale respinge l’idea del testamento, in quanto associata ad un altro concetto, che pure si vuole allontanare dalla mente, la morte.

    Si tratta di uno sbaglio, perché la normativa italiana sul testamento permette di disporre con tale strumento dei propri beni in maniera di gran lunga più snella di quanto si potrebbe fare con un atto tra vivi. Ecco perché si parla del testamento come di “ultrattività” della volontà del soggetto.

    I testamenti possono essere compilati con o senza Notaio. In quest’ultimo caso si parla di testamento olografo. Le due modalità di testamento, se vengono bene redatte, se non vengono impugnate, e se non ci sono problemi di smarrimento, hanno uguale effetto.

    Dal notaio ci si va proprio per tali tre problemi: la consulenza giuridica, per evitare errori, la conservazione del documento (che è particolarmente protetta), e la resistenza alle impugnazioni, in quanto il testamento notarile resiste a tutta una serie di motivi di impugnazione che si possono proporre contro l’olografo.

    Riteniamo che queste tre serie di motivi elencati giustificano pienamente il costo di un testamento pubblico (quello con notaio) che al momento in cui si scrivono queste righe si aggirano intorno ai 700 euro (quasi tutte tasse).

    Il notaio è comunque a disposizione per fornire la propria consulenza per la stesura personale di un testamento olografo e accogliendone poi la conservazione nella sua cassaforte in via fiduciaria (Vedi bozza di lettera di deposito in fondo).

     Si parla di testamento digitale relativamente ai documenti che dispongono delle proprietà informatiche: dati raccolti online nei server, profili, password ed account di servizi telematici. Le disposizioni che riguardano dati contenuti in supporti informatici sono veri e propri testamenti, in linea con la nostra legislazione. Il testamento infatti può avere addirittura anche, e solo, contenuti di carattere spirituale, e a maggior ragione può avere come oggetto dati registrati su supporto informatico che, ancorché non possono essere “toccati” materialmente costituiscono pur sempre dei beni di cui ciascuno è il legittimo proprietario. Si può pertanto per testamento (anche con un testamento che riguardi solo questo tipo di beni) disporne la distruzione, il riutilizzo in un determinato modo o il trasferimento all’erede o al legatario designato. Il Notaio d’Ambrosio suggerisce in tutti i casi di nominare nel testamento “digitale” una persona di fiducia con il compito di accertarsi che la disposizione testamentaria venga effettivamente eseguita.

    Si parla di testamento online relativamente a tutti quegli strumenti che hanno ad oggetto la propria volontà in caso di malattia che impedisca la corretta manifestazione dei propri desideri.

    Il testamento biologico di cui si possono ricavare molteplici spunti tramite internet provvede a supplire anticipatamente alla perdita della capacità di decidere o di comunicare le proprie decisioni ai terzi per effetto di malattie invalidanti che colpiscono il soggetto a livello cerebrale.

    È evidente che in questi casi  non si potrebbe parlare propriamente di testamento, in quanto lo strumento testamentario è solo quello che trasferisce la propria volontà dopo la morte, non prima.

    Nondimeno la nostra legge attribuisce valore legale a queste manifestazioni di volontà: basti pensare, ad esempio, ad una banale procura a vendere un immobile che cessa di avere efficacia solo con la revoca o con la morte del mandante, ma che continua a poter essere utilizzata in caso di perdita di coscienza o di capacità di intendere e di volere del soggetto. Anzi la capacità di intendere e di volere sopraggiunta “congela” in un certo senso la volontà espressa nella procura, che quindi non può essere revocata se non con l’evento morte.

    Così come per l’olografo (e, ovviamente per il pubblico) il notaio Massimo d’Ambrosio è a disposizione per consigliare le modalità di redazione di un testamento biologico.

    Con la precisazione che, una volta messo a punto il testo, sarà necessario recarsi di fronte al notaio che sceglierete per l’autenticazione della firma.

    Il testamento biologico perde infatti molta della sua efficacia pratica se rimane un documento che rimane in un cassetto senza l’autentica notarile: esso è destinato ad avere efficacia anche quando il “testatore” è in vita!

    Occorre infatti che qualcuno lo faccia valere. Ecco perché un testamento biologico efficace viene redatto secondo lo schema di una vera e propria procura  con limitazioni e restrizioni: in sintesi si comunicano le proprie decisioni in caso di malattie allo stadio terminale, lesioni cerebrali o stati di permanente incoscienza, delegando una persona di fiducia a far rispettare queste disposizioni e autorizzandolo a promuovere ricorsi, opposizioni in ogni competente sede giudiziaria o amministrativa per far rispettare la volontà espressa.

    Di seguito una bozza di comunicazione di deposito al notaio Massimo d’Ambrosio per la conservazione fiduciaria di un testamento olografo e/o digitale (ricordiamo che per quello pubblico o per il biologico occorre recarsi dal notaio) che può essere utilizzata   dopo aver formulato con precisione il testo del proprio testamento olografo e/o digitale.

    —————————————————

    Egregio Notaio Massimo d’Ambrosio

    Piazza Ettore Troilo, 5

    65127 Pescara

     

     

    Egregio Notaio,

    assieme alla presente Le trasmetto una busta chiusa, sigillata in tutti i lati con la mia firma, e che contiene il mio testamento olografo.  Allego altresì una fotocopia di un mio documento di identità valido. La prego di volerla custodire fiduciariamente e fino a quando deciderò di ritirarla e/o sostituirla personalmente ovvero ne verrà richiesta l’apertura e la pubblicazione ai sensi di legge.

     

    Distinti saluti

    (Firma, luogo e data)

    [avatar user=”notaio” size=”original” align=”left”]

    [Voti: 0    Media Voto: 0/5]
    Testamento Online – Servizio Gratuito Notarile ultima modifica: 2013-11-20T10:08:14+00:00 da notaio



    Vuoi interpellare il notaio Massimo d'Ambrosio per un quesito personale?

    Accedi alla sezione quesiti



    Categoria: Info e novità notarili

    Tag:, ,

    Articolo precedente:

    Articolo Successivo:


    © Tutti i diritti sono riservati. È vietato qualsiasi utilizzo, totale o parziale dei contenuti inseriti nel presente blog, senza autorizzazione scritta del notaio Massimo d'Ambrosio.

    Lascia un commento