• Come fare il testamento solidale – un impegno del Notariato Italiano

    testamento solidale- notaio d'ambrosio Nei grandi paesi occidentali è sviluppata la cultura del  testamento solidale quale strumento per garantire ed assicurare il reperimento di parte delle risorse da parte delle associazioni che si adoperano, ciascuna con le proprie specificità, per aiutare chi ha bisogno.

    Lo Stato spesso non è in grado di distribuire le risorse necessarie e nel nostro paese sono ancora poche le persone che sanno che con un loro gesto possono dare molto agli altri senza intaccare il diritto dei propri eredi.  Col testamento solidale si possono sostenere le organizzazioni che, con la loro attività e impegno rispecchiano lo specifico senso di solidarietà e gli specifici valori ed obiettivi di ciascuno di noi.

    Il Notariato italiano ha aderito al progetto “testamento solidale” quale autorevole patrocinatore e quale collaboratore per lo sviluppo dell’iniziativa.
    Il Consiglio Nazionale del Notariato è pertanto coinvolto in prima linea nella redazione dei testi necessari, e per far sì che la volontà del testatore venga rispettata, affinchè ciò che egli lascia sia di aiuto effettivamente a chi lui ha voluto.
    È possibile leggere in calce al presente articolo la “Guida ai lasciti testamentari” redatta dal Notariato italiano .
    I vostri dubbi più particolari comunque potranno essere fin da ora risolti dal vostro notaio di fiducia.
    Il Notariato italiano è stato già protagonista dell’evento di lancio del progetto lo scorso 5 giugno 2013, e dell’indagine di mercato che ha confermato l’Italia come fanalino di coda nella propensione alla redazione del testamento solidale a favore di finalità sociali. Si parte da una propensione dell’80% della Gran Bretagna, passando al 50% degli Stati Uniti, attestandosi al più basso livello mondiale del nostro Paese,  che è intorno al 15,78%.
    Il Notariato italiano sta continuando, proprio nei giorni in cui si scrive questo articolo, a dare ulteriore concretezza e positività al progetto di “testamento solidale” anche con un sondaggio, in svolgimento da parte di tutti i notai italiani, che mira a rafforzare l’impegno di noi tutti verso gli altri.

    Il progetto del testamento solidale

    Senza nulla togliere alle altre organizzazioni umanitarie come l’Unicef,  la Lega contro i tumori,  l’AiBi (amici dei bambini) o il Cottolengo, e tante altre associazioni meritevolissime, anzi eroiche, per lo specifico  progetto del “testamento solidale” il Notariato italiano collabora con:
    ActionAid: un’organizzazione internazionale indipendente impegnata nella lotta alle cause della povertà e dell’esclusione sociale che da oltre 40 anni è a fianco delle comunità del sud del mondo per garantire migliori condizioni di vita e il rispetto dei diritti fondamentali.
    Associazione italiana contro le leucemie–linfomi e mieloma (AIL): a fianco del malato e a favore della ricerca. La diagnosi di una leucemia è sempre un avvenimento sconvolgente per il paziente e per questo motivo è fondamentale finanziare i progetti dell’AIL che opera da oltre 40 anni in tutta Italia. Ricerca, assistenza ai pazienti, per sconfiggere le malattie del sangue, è l’obiettivo dell’AIL guarendo o allungando le prospettive di vita del malato.
    Fondazione don Carlo Gnocchi: fondata 60 anni fa dal beato don Carlo Gnocchi assicura cura, riabilitazione e integrazione sociale a mutilatini e poliomielitici. Una lunga storia che ha permesso alla fondazione di ampliare il proprio raggio di azione continuando a rispondere anche con soluzioni innovative e sperimentali ai bisogni delle persone più fragili.
    Lega del filo d’oro: dal 1964 in Italia la Lega del filo d’oro è impegnata per l’assistenza, riabilitazione e reinserimento in famiglia e nella società di bambini, giovani e adulti sordo-ciechi e pluriminorati psicosensoriali che imparano, grazie alla fondazione, a comunicare attraverso l’utilizzo di oggetti, movimento del corpo, gesti, espressioni del viso.
    Save the children: la più grande organizzazione internazionale indipendente, che lavora per migliorare concretamente la vita dei bambini in Italia e nel mondo. Nata nel 1919, oggi opera in oltre 120 paesi del mondo e in Italia è presente come onlus dal 1998. L’organizzazione promuove un mondo in cui ad ogni bambino sia garantito il diritto alla sopravvivenza, alla protezione, allo sviluppo.
    Associazione Italiana Sclerosi Multipla (AISM): l’unica organizzazione italiana che interviene sulla sclerosi multipla e da più di 45 anni promuove ed eroga servizi a livello nazionale e locale per le oltre 72.000 persone con sclerosi multipla in Italia, e per i loro familiari. L’associazione è attiva sul territorio con oltre 10.000 volontari impegnati a diffondere una corretta informazione sulla malattia, sensibilizzare l’opinione pubblica, promuovere ed erogare servizi socio-sanitari adeguati, specie laddove l’assistenza pubblica non arriva.

    notaio Massimo d’Ambrosio – Pescara

    Rinviando per maggiori informazioni al sito http://www.testamentosolidale.org/   qui di seguito si riporta l’immagine da cliccare per leggere e/o scaricare la guida completa ai lasciti testamentari redatta dal Consiglio Nazionale del Notariato.

    testamento solidale

     

     

    Come fare il testamento solidale – un impegno del Notariato Italiano ultima modifica: 2014-05-06T23:55:01+00:00 da notaio



    Vuoi interpellare il notaio Massimo d'Ambrosio per un quesito personale?

    Accedi alla sezione quesiti



    Categoria: Info e novità notarili

    Tag:, , , , , , , , , , ,

    Articolo precedente:

    Articolo Successivo:


    © Tutti i diritti sono riservati. È vietato qualsiasi utilizzo, totale o parziale dei contenuti inseriti nel presente blog, senza autorizzazione scritta del notaio Massimo d'Ambrosio.

    Lascia un commento